AA.VV.

GUZZI, l’idea che ha cambiato Mandello

Quaderno n° 5

ACML

Settembre 2011 

 

Prezzo: 20 Euro (Esaurito)

GUZZI, l’idea che ha cambiato Mandello - Nuova edizione

 

Anni di ricerche, di raccolta di materiali e testimonianze hanno portato alla stesura e alla pubblicazione, in occasione del 90° dalla fondazione della Moto Guzzi, di questo quaderno particolare, in cui si sente la passione e l’amore dei mandellesi per questa fabbrica che , come si dice nel titolo, ha cambiato Mandello. Il volume è andato letteralmente a ruba. Negli anni seguenti l’Archivio ha curato 4 itinerari turistici bilingue, molto interessanti, sul tema Guzzi e sta impegnandosi per una nuova edizione del volume in vista del 95°.

Riportiamo di seguito una recensione:

Questo libro è un po' atipico rispetto alla produzione editoriale esistente riguardante la Moto Guzzi. Qui non si parla e non è raffigurata solo la produzione o la storia sportiva della fabbrica mandellese. C'è molto di più. Se ci si vuole fare un'idea di cosa è stata (e cosa è) la Moto Guzzi, non solo da un punto di vista meramente motocliclistico, ma se si vuole comprendere nel senso più pieno del termine la sua importanza e la sua influenza sotto ogni punto di vista (culturale, industriale, sportivo, sociale, economico, artistico, ecc) questo libro è assolutamente indispensabile. Attraverso le 384 pagine e le 650 foto scoprirete che non c'è stata solo la Canottieri Guzzi, a livello sportivo, ma anche pugilato, pallacanestro, calcio, pesca sportiva, sci, tiro al piattello… Scoprirete che non c'è stata solo la colonia estiva per i figli dei dipendenti e non solo lo spaccio che ha consentito ai dipendenti di approvigionarsi a prezzi favorevoli. Vi troverete un quantitativo impressionante di aneddoti su Carlo Guzzi, documenti storici di ogni tipo, racconti e interviste di dipendenti e abitanti di Mandello, copertine e pagine di riviste e libri, raffigurazioni artistiche e tantissime fotografie, il tutto raccolto con meticoloso ordine, scovato passando al setaccio l'intera Mandello del Lario e non solo… un lavoro enorme, che più completo non poteva essere.